MUSICA

“VENGO DAL COLOSSEO 20.20 EDITION”, È DISPONIBILE LA NUOVA INSTANT SONG DI PIOTTA

A vent’anni dal­la pub­bli­ca­zio­ne, Piot­ta pren­de di nuo­vo in pre­sti­to un clas­si­co del­la tra­di­zio­ne ora­le del­la Capi­ta­le (quel famo­so e popo­la­re Ven­go da Pri­ma­val­le), come già fat­to nel­la sua vec­chia hit Il mam­bo del Giu­bi­leo, e ne crea una nuo­va instant song dal tito­lo Ven­go dal Colos­seo 20.20 edi­tion dispo­ni­bi­le da oggi, vener­dì 22 mag­gio, su tut­te le piat­ta­for­me digitali. 

Se nel 2000 si par­la­va del­la cal­da esta­te del Giu­bi­leo, ora rac­con­ta, sem­pre con la tipi­ca iro­nia sor­nio­na roma­na, un perio­do così par­ti­co­la­re, tra la qua­ran­te­na e l’at­te­so ritor­no a quel­la nor­ma­li­tà fat­ta di con­cer­ti e di voglia d’estate.

Il tap­pe­to sono­ro è fir­ma­to dal mul­tio­ro Swan (già con Gha­li, Emis Kil­la, Cle­men­ti­no, Rochel­le e mol­ti altri), che coniu­ga in un’atmosfera mol­to UK urban e jun­gle. Il sin­go­lo fa par­te del­l’o­mo­ni­mo EP e con­tie­ne anche un secon­do remix dal sapo­re più latin e nu-cum­bia, pro­dot­to dal chi­tar­ri­sta Giu­lia­no Can­ti­ni, ma, anche la ver­sio­ne stru­men­ta­le e a cappella. 

Con­te­stual­men­te, per la regia di Glau­co Cita­ti, esce il video del bra­no pen­sa­to con il coin­vol­gi­men­to in chia­ve “Toga par­ty” del­le ami­ci­zie di UDKD (Un discre­tis­si­mo karao­ke dome­ni­ca­le, for­mat idea­to dal­la per­for­mer Lilith Pri­ma­ve­ra che com­pa­re anche nel video) e di #casa­Za­nel­lo, pro­gram­ma nato nei gior­ni di qua­ran­te­na, e che ha visto Tom­ma­so Piot­ta intrat­te­ne­re i suoi fol­lo­wer su Insta­gram con tut­ta la pro­pria vastis­si­ma col­le­zio­ne di vini­li. Un’idea con­ce­pi­ta in leg­ge­rez­za e sar­ca­smo, con la sem­pli­ci­tà dei pochi mez­zi dispo­ni­bi­li duran­te il loc­k­do­wn, ma, con la voglia di pen­sa­re al futu­ro con otti­mi­smo. Nel video­clip, il visual arti­st Ange­lo Di Nico­la attra­ver­so una tec­ni­ca di ani­ma­zio­ne digi­ta­le 3D, rie­sce a far can­ta­re a tem­po di musi­ca le più cele­bri sta­tue del­la Capi­ta­le: dal­la Boc­ca del­la Veri­tà a Otta­via­no Augu­sto, dal Gior­da­no Bru­no di Cam­po dei Fio­ri al San Pao­lo Apo­sto­lo di Piaz­za San Pie­tro finan­che Giu­lio Cesa­re.

Quel­la Roma che l’ar­ti­sta rac­con­ta da vent’anni, sem­pre in sel­la suo vespino: 

Duran­te que­sta qua­ran­te­na sono riu­sci­to a far can­ta­re per­si­no le sta­tue - così affer­ma sor­ri­den­do Tom­ma­so Zanel­lo alias Piot­ta - ad un cer­to pun­to sono sal­ta­ti tut­ti i pro­gram­mi, da un mega even­to al Tea­tro Sisti­na con l’Or­che­stra Sin­fo­ni­ca di Roma su cui lavo­ra­vo da mesi, fino al sin­go­lo esti­vo pre­vi­sto ma rima­sto anco­ra da mixa­re. Ne è nata que­sta idea, in una not­te di qua­ran­te­na in cui non riu­sci­vo a pren­der son­no. Cot­ta e man­gia­ta come si dice, una vera instant song!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: