MUSICA

“EASTWOOD EYES”, è disponibile il nuovo singolo di NUSIA feat. DANIEL DANIELSON

Da mar­te­dì 19 mag­gio in radio e digi­ta­le EASTWOOD EYES, il nuo­vo sin­go­lo di NUSIA con il fea­tu­ring di Daniel Daniel­son. Il bra­no scrit­to dal­la stes­sa Nusia insie­me a Dario Val­le, pro­dot­to da Fran­co Mica­liz­zi per l’e­ti­chet­ta New Team Music, comu­ni­ca il biso­gno di nuo­vi eroi silen­zio­si e affa­sci­nan­ti come Clint Eastwood. 

«Sono un appas­sio­na­ta di cine­ma, East­wood è un per­so­nag­gio che ho sem­pre ama­to tan­to, essen­do il suo sguar­do l’origine del­la mia ispi­ra­zio­ne non pote­vo che inti­to­lar­lo così e poi il suo sguar­do ema­na sen­so di liber­tà, avven­tu­ra e corag­gio» affer­ma Nusia.

Dario Val­le, auto­re del bra­no com­men­ta: «Pen­sa­re ad un alchi­mia inso­spet­ta­ta tra il western e l’hip hop è sta­ta la scin­til­la nel­la gene­si di que­sto brano».

«A cau­sa del­l’e­mer­gen­za Covid-19 e nono­stan­te ave­va­mo già uno sto­ry­board scrit­to dal regi­sta Simo­ne Valen­ti­ni, non abbia­mo potu­to ini­zia­re le ripre­se» dichia­ra Nusia.

Nasce a Colo­nia, in Ger­ma­nia, il 22 gen­na­io da una fami­glia di ori­gi­ne sici­lia­na resi­den­te nel pic­co­lo pae­se di Sankt Augu­stin vici­no a Bonn. Duran­te la scuo­la dell’obbligo fino alla matu­ri­tà, cre­sce fra le due cul­tu­re, par­lan­do l’italiano a casa e il tede­sco a scuo­la. Vie­ne sele­zio­na­ta per il con­cor­so “Una ragaz­za per il cine­ma”, clas­si­fi­can­do­si secon­da. Ottie­ne subi­to un con­trat­to a Mila­no nel cam­po del­la moda. Ini­zia a fre­quen­ta­re l’ac­ca­de­mia di tea­tro “Cen­tro tea­tro atti­vo”, dove appren­de l’ar­te reci­ta­ti­va. Fre­quen­ta anche il M.A.A.S (music, art and show) un cen­tro di for­ma­zio­ne per lo spet­ta­co­lo. Nel 1999 è co-con­dut­tri­ce del pro­gram­ma cal­ci­sti­co “Il pro­ces­so dei tifo­si” su Gold Tv. Nel 2000 par­te­ci­pa al con­cor­so “Miss Ita­lia” entran­do tra le 50 fina­li­ste. Di segui­to si tra­sfe­ri­sce a Roma, lavo­ra come model­la e pre­sta il suo vol­to a varie pub­bli­ci­tà e video­clip, tra cui “Stop Ame­ri­ca” di Edoar­do Ben­na­to e spot per Pep­si, Oli­vet­ti, Voda­fo­ne, Nis­san, Wind. Nel 2002–2003 affian­ca Gian­ni Moran­di nel­le 16 pun­ta­te del pro­gram­ma “Uno di noi” su Raiu­no. Sem­pre nel 2003 vie­ne ingag­gia­ta dal­la emit­ten­te dedi­ca­ta al mon­do del cine­ma “Coming soon tele­vi­sion”, dove resta fino al 2008 in qua­li­tà di con­dut­tri­ce di vari pro­gram­mi. Nel 2005, con­ti­nuan­do il lavo­ro a “Coming soon tele­vi­sion”, ottie­ne la con­du­zio­ne di una rubri­ca cine­ma­to­gra­fi­ca nel pro­gram­ma gior­na­li­sti­co “Omni­bus” su La7 fino al 2007. Ter­mi­na­ta l’esperienza tele­vi­si­va, ini­zia un per­cor­so reci­ta­ti­vo di tipo tea­tra­le, entran­do a far par­te del­la com­pa­gnia “Metis” di Roma ed esi­ben­do­si al Tea­tro dei ser­vi e al Tea­tro del­la come­ta. In que­gli anni, spin­ta da una gran­de curio­si­tà ver­so il mon­do e da un for­te biso­gno di ricer­ca per­so­na­le, viag­gia mol­to, visi­tan­do l’Asia, le Ame­ri­che e l’Europa. Ottie­ne pic­co­le par­ti in alcu­ni film e fic­tion tv, lavo­ran­do con Pupi Ava­tiRober­to Faen­zaWoo­dy Allen e Ale­xis Sweet. Ere­di­ta­ta una pas­sio­ne visce­ra­le per la musi­ca dal padre, ex bas­si­sta ama­to­ria­le, ini­zia a fre­quen­ta­re la pre­sti­gio­sa scuo­la di musi­ca “Saint Louis” a Roma, dove stu­dia chi­tar­ra e can­to. Ha all’attivo una col­la­bo­ra­zio­ne nell’album “Light signs” del com­po­si­to­re ita­lia­no Ric­car­do Eber­sba­cher, dove col­la­bo­ra ai testi e pre­sta la sua voce a due trac­ce.. “Tau­send und eine Nacht” è il suo pri­mo sin­go­lo con la Ultra Music. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: