MUSICA

Conosciamo i Frijda, la band rock che ha come fonte d’ispirazione le vecchie band rock statunitensi e britanniche

Oggi voglia­mo par­la­re di una band rock che vuo­le entra­re di pre­po­ten­za nel mon­do del­la musi­ca ita­lia­na ed inter­na­zio­na­le con un sound accat­ti­van­te e ricer­ca­to. Oggi par­lia­mo dei Fri­j­da.

I Fri­j­da nasco­no a Cata­nia nel 2003 da un’idea del can­tan­te Gian­car­lo Sciac­ca che dopo espe­rien­ze in altre cover band rock cata­ne­si, sen­te il biso­gno di poter fare del­la musi­ca pro­pria per poter sod­di­sfa­re la sua voglia di espri­mer­si e dare pace al suo ani­mo irre­quie­to. Dopo un pri­mo perio­do di cam­bia­men­ti, la Band giun­ge alla for­ma­zio­ne defi­ni­ti­va com­po­sta da Thor alla voce, Gae­ta­no Giut­ta­ri alle chi­tar­re, Adrian Rus alle tastie­re, Dome­ni­co Cot­to­ne al bas­so ed Ema­nue­le Leo­ca­ta alla batteria.

Il gene­re che si pro­fes­sa­no di suo­na­re è un rock che ha nel­le sue fon­ti di ispi­ra­zio­ne le band sto­ri­che sta­tu­ni­ten­si e bri­tan­ni­che che han­no col­pi­to la loro ado­le­scen­za, adat­ta­to ovvia­men­te all’ evol­ver­si del tem­po e alle con­ce­zio­ni musi­ca­li dei nostri gior­ni e del nostro paese.

Il nome Fri­j­da non è altro che un omag­gio al pen­sie­ro arti­sti­co del­la pit­tri­ce mes­si­ca­na Fri­da Kahlo, dal­la qua­le Gian­car­lo rima­se mol­to col­pi­to duran­te gli stu­di uni­ver­si­ta­ri. In que­sta pic­co­la don­na egli vide un esem­pio di for­za di vive­re sovru­ma­na nono­stan­te le dif­fi­col­tè del­la pro­pria esi­sten­za, una for­za che è evi­den­te nel­le sue opere.

Sin da subi­to la Band ha ini­zia­to un per­cor­so live mol­to inten­so tra loca­li, piaz­ze e con­cor­si otte­nen­do sem­pre un gran­de con­sen­so gra­zie al sound accat­ti­van­te e al cari­sma del pro­prio lea­der. Nel 2003 la band ha l’onore di apri­re il con­cer­to de Le Vibra­zio­ni duran­te una tap­pa del TIM Tour. Nel 2005 la band par­te­ci­pa alle sele­zio­ni di San­re­mo Rock arri­van­do in fina­le. Nel 2006 apri­ran­no il con­cer­to ad arti­sti del cali­bro di Fran­co Bat­tia­to e di Mario Venu­ti oltre che com­por­re l’inno del Cata­nia Cal­cio. Nel 2007 ver­ran­no con­tat­ta­ti dall’On.Vit­to­rio Sgar­bi, allo­ra asses­so­re dei Beni Cul­tu­ra­li di Piaz­za Arme­ri­na, per apri­re il con­cer­to del gran­dis­si­mo Lucio Dal­la. Nel­lo stes­so anno rice­ve­ran­no un rico­no­sci­men­to Arti­sti­co dal­la Pro­vin­cia di Cata­nia e dal comu­ne di Cate­ne­nuo­va (EN).

Nel 2010 ver­rà pub­bli­ca­to il bra­no Chi mi aiu­te­rà, cover rivi­si­ta­ta, otte­nen­do gran­de atten­zio­ne e sti­ma per la capa­ci­tà di rivo­lu­zio­na­re un bra­no sto­ri­co sen­za far­ne per­de­re il fasci­no. Nel 2010 sono i fina­li­sti del Pre­mio Lucio Bat­ti­sti di Iser­nia apren­do il con­cer­to di Alex Brit­ti.

Attual­men­te la Band sta col­la­bo­ran­do con l’etichetta OnThe­Set di Luca Ven­tu­ri, famo­so pro­dut­to­re disco­gra­fi­co, e a set­tem­bre 2018 è sta­to uffi­cial­men­te pub­bli­ca­to il pri­mo sin­go­lo Men­tre muo­ri di piacere, che anti­ci­pa l’uscita dell’album Scac­co­Mat­to, pre­vi­sta nel­la pri­ma­ve­ra 2020.

Recen­te­men­te, la Band ha rice­vu­to le atten­zio­ni da diver­si pae­si euro­pei, spe­cial­men­te Fran­cia e Spa­gna, e recen­sio­ni su alcu­ni dei più gran­di por­ta­li dedi­ca­ti all’arte, tra que­sti Arts Direct, Lux Cul­tu­ral, Arts Magi­stris e Ok Arte, e rivi­ste di set­to­re otte­nen­do gran­di consensi.

I Fri­j­da sono pre­sen­ti nei miglio­ri digi­tal-sto­res (come iTu­nes, Goo­gle Play, Spo­ti­fy) ed i video uffi­cia­li sono pub­bli­ca­ti sul cana­le Fri­j­da Offi­cial­Tu­be del­la piat­ta­for­ma Youtube.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: