MUSICA

X- Factor 13 è davvero un flop o può sbocciare sul finale?

X‑Factor 13 è diven­ta­to sem­pre più un dilem­ma. Se le audi­tion han­no rega­la­to nuo­va lin­fa e buo­na spe­ran­za, i live han­no ribal­ta­to tut­to rele­gan­do un pro­gram­ma mon­dia­le ad un pro­gram­mi­no non da paytv, pur­trop­po. Lo ha det­to sin dall’inizio Mara Maion­chi che ha pre­vi­sto il flop nel pri­mo live defi­nen­do que­sto nuo­vo cam­mi­no trop­po moscio. In real­tà il pro­ble­ma non è l’indiscutibile bra­vu­ra dei giu­di­ci nel segui­re gli allie­vi, ma il saper cat­tu­ra­re lo spet­ta­to­re dall’inizio alla fine. Mali­ka, Samuel e Sfe­ra indub­bia­men­te stre­ga­no tut­ti con le loro can­zo­ni, ma far­lo sen­za can­ta­re non è sem­pli­ce sopra­tut­to se devi esser il clas­si­co giu­di­ce seve­ro e auto­ri­ta­rio. Non è da tut­ti e sin­ce­ra­men­te pos­so dire che non è da loro. Ho sem­pre visto in quel ruo­lo Mara Maion­chi e Manuel Agnelli. 

Ritor­nan­do a quest’anno, l’unica spe­ran­za è che i ragaz­zi nel fina­le del­la sta­gio­ne sap­pia­no stre­ga­re il pub­bli­co come san­no fare da sem­pre i pro­pri giu­di­ci per­chè altri­men­ti si rischia seria­men­te di con­clu­de­re il pro­gram­ma a voti bas­si. Incro­cia­mo le dita! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: