PRIMO PIANO

Mariano Caiano: Il percorso artistico di una delle tre voci soliste de L’Orchestra Italiana di Renzo Arbore | News

Abbia­mo incon­tra­to un can­tau­to­re e per­cus­sio­ni­sta dal­le gran­dis­si­me qua­li­tà. Il suo nome è Maria­no Caiano.

Maria­no Caia­no nasce a Napo­li il 21 Feb­bra­io del 1967. Il can­tau­to­re ha col­la­bo­ra­to con arti­sti di fama nazio­na­le ed inter­na­zio­na­le come Alan Sor­ren­ti, Gian­ni Bel­la, Tony Espo­si­to, 99 Pos­se, Arti­co­lo 31, Cafè Lati­no, King­ston Club, Poli Oppo­sti, Nino Buo­no­co­re, Danie­le Sepe, Rober­to Gian­gran­de, Anto­nio Ono­ra­to, Gigi Fini­zio, Valen­ti­na Stel­la, Gian­ni Con­te, Moni­ca Sar­nel­li, Nel­lo Danie­le, Ral­ph P, Capo­ne & Bungt­Bangt, The Wai­lers (sto­ri­ca band di Bob Mar­ley), Junior V, Wiston Fran­cis, Z‑Star, Canio Loguer­cio, Pie­tro Ciril­lo e Offi­ci­ne Popo­la­ri Luca­ne, Mir­ko Gison­te e tan­ti altri. 

Una car­rie­ra sin dal­l’i­ni­zio ric­ca di sod­di­sfa­zio­ni ed emo­zio­ni por­tan­do­lo anche a tene­re, arric­chen­do il pro­prio baga­glio uma­no e pro­fes­sio­na­le, labo­ra­to­ri di per­cus­sio­ni per i gio­va­ni ospi­ti dell’Istituto Pena­le Mino­ri­le di Nisida. 

Dal 2000 arri­va un tra­guar­do impor­tan­te nel­la sua vita. Diven­ta una del­le tre voci soli­ste de L’Orchestra Ita­lia­na di Ren­zo Arbo­re. Dopo aver pub­bli­ca­to in ambi­to reg­gae, con lo pseu­do­ni­mo di Hobo, un album per la Caro­sel­lo Records e vari sin­go­li con­te­nu­ti in com­pi­la­tion per varie majors ed eti­chet­te indi­pen­den­ti, Maria­no deci­de di “riap­pro­priar­si” del­le sue radi­ci par­te­no­pee, intra­pren­den­do un per­cor­so arti­sti­co soli­sta, scri­ven­do testi in lin­gua napo­le­ta­na, spa­zian­do dal reg­gae al tan­go, dal­lo ska al latin, dal rock al funk fino ad arri­va­re all’arabian pop. In pra­ti­ca rac­con­ta attra­ver­so i pro­pri testi gli innu­me­re­vo­li viag­gi fat­ti in giro per il mon­do. Nel 2017 pub­bli­ca il suo pri­mo EP “Stammaccus­sì” inte­ra­men­te auto­pro­dot­to e il video sin­go­lo del bra­no “Mama Cuba”. A mag­gio del 2018 pub­bli­ca il nuo­vo sin­go­lo “Ric­ciu­lè”. L’ar­te in gene­re, ma sopra­tut­to la musi­ca è gra­di­ta quan­do vie­ne por­ta­ta da per­so­ne genui­ne e gen­ti­li che ren­do­no ogni paro­la vera e credibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: